Come montare una botola per cartongesso

20 Ottobre 2022
Come montare una botola per cartongesso

Le botole per cartongesso vengono realizzate per consentire di ispezionare qualunque parte di una costruzione realizzata in cartongesso. Nello specifico, il loro uso è destinato a permettere la perlustrazione di vani tecnici con impianti idraulici, termici o elettrici.

Si tratta quindi di un punto di accesso indispensabile per eseguire qualunque tipo di manutenzione mantenendo la resa estetica di una parete o di un controsoffitto in cartongesso. Vediamo di seguito quali tipologie di botole esistono e come montare una botola per cartongesso.

Tipologie di botole per cartongesso

Ancora prima di fornire le indicazioni su come montare botola cartongesso, occorre specificare che ne esistono di diversi tipi. Infatti, le botole per cartongesso si suddividono in botole realizzate con lastre standard, botole REI, prodotte con lastre antincendio, o contro l’umidità, con lastre idrorepellenti.

In base alla tipologia di controsoffitto o di parete bisogna scegliere una botola che possa rispecchiare le stesse caratteristiche tecniche e permettere alla superficie in cui verrà installata di garantire le corrette prestazioni.

Di norma viene definito in fase progettuale l’alloggiamento delle botole per cartongesso, perciò si sa già da prima il luogo specifico dove vanno installate. Per potersi adattare alla botola, il passo della struttura metallica di sostegno sarà uguale a quello del telaio della botola da installare, in modo da permetterne il fissaggio con speciali viti dette autoforanti.

Sul mercato esistono diversi tipi di botole, come quelle metalliche, oppure con parti da piastrellare, e svariati sistemi di chiusura. Quella maggiormente utilizzata è però la chiusura tipo “push & pull”, dotata di sistema di protezione che impedisce che il pannello cada.

Come installare una botola in cartongesso

Come detto prima, solitamente l’alloggio delle botole di ispezione in cartongesso viene stabilito nel corso del progetto, in modo da sapere fin dal principio il punto preciso dove la botola verrà inserita.

Tuttavia, è importante sottolineare che la botola si può inserire anche in un soffitto o in una parete già realizzati, individuando l’interasse tra i vari montanti della struttura metallica.

La procedura per eseguire il montaggio botola cartongesso è semplice, prendiamo come esempio il montaggio di una botola con telaio in alluminio, dotata di sistema di chiusura push & pull e con apertura non visibile. Le fasi del montaggio sono le seguenti:

  • Nella prima fase bisogna posizionare il telaio esterno sul cartongesso e segnare il profilo esterno del vano da tagliare con una matita.
  • Successivamente avviene la posa botola cartongesso, inserendo il telaio nel foro della parete o del controsoffitto.
  • A questo punto avviene il fissaggio botola cartongesso alla parete o al controsoffitto utilizzando delle viti per cartongesso.
  • Per concludere l’operazione occorre stuccare e pitturare la botola.

Alcuni dettagli da valutare nel montaggio della botola

In base alla tipologia di botola, ci sono dei dettagli che vanno valutati durante il montaggio, per consentire una perfetta installazione. Ecco alcuni dei più importanti:

-Botola filomuro in appoggio da controsoffitto con sportello removibile

Per questo tipo di botola occorrono circa 3 cm di spazio per ciascun lato nel foro del controsoffitto. Inoltre, servono anche circa 12-15 cm di spazio nel controsoffitto per tirare senza problemi lo sportello.

-Botola filomuro con apertura push & pull e sportello fisso

Queste botole vanno montate lasciando circa 3 cm per lato nel foro del cartongesso. La misura esatta viene fornita dall’aletta in alluminio su cui sono fissate le viti.

-Botola filomuro con apertura push & pull e sportello removibile

Un montaggio perfetto della botola prevede di lasciare uno spazio di circa 3 cm per ogni lato nel foro del cartongesso, spazio che viene determinato dall’aletta in alluminio su cui sono posizionate le viti di fissaggio.

Vai all'articolo precedente:Tipi di cazzuole: quali sono e a cosa servono?
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.

Iscriviti alla Newsletter ed ottieni il 10% di Sconto!

Subito per te un Coupon da utilizzare sul Tuo Acquisto!

Iscriviti subito×
Torna su